Network Bar

mercoledì 16 luglio 2003

[850]

Io canto per consumare l'attesa.
Allacciarmi la cuffia
e chiudere la porta di casa,
questo è tutto ciò che devo fare,
finché all'avvicinarsi del suo diletto passo
viaggeremo insieme verso il giorno
raccontandoci di come cantammo
per tenere lontane le tenebre.

(di Emily Dickinson, trad. Alessandro Quattrone)

Nessun commento:

Posta un commento