Network Bar

martedì 4 novembre 2003

Colombia...

.... una serie di denunce che accusano la COCA-COLA di Crimini di Lesa Umanità per essere la mandante di politiche persecutorie nei confronti di lavoratori sindacalizzati nelle imprese colombiane.

da Coca Cola in Colombia

*QUALCHE CIFRA...*

Nei soli mesi del 2002 siamo già arrivati a :
65 SINDACALISTI ASSASSINATI
73 SEQUESTRATI e DESAPARECIDOS
39 ATTENTATI

Nel 2001 :
193 SINDACALISTI ASSASSINATI, ma si conoscono almeno 200 esecuzioni che però non rientrano nelle cifre ufficiali;
82 Tra SEQUESTRATI e DESAPARECIDOS, di cui 17 Assassinati - sui loro corpi tracce di torture -, 24 sono stati liberati, gli altri 41 sono ancora sequestrati
30 ATTENTATI
SI STIMA CHE CIRCA 10.000 DIRIGENTI SINDACALI SONO STATI MINACCIATI DAI GRUPPI PARAMILITARI (COME NEL 2000)
Nel 2000
112 - DIRIGENTI SINDACALI ASSASSINATI che rappresentano L' 80% DEI SINDACALISTI COMPLESSIVAMENTE ASSASSINATI NEL MONDO 10.000 - MILITANTI SINDACALI MINACCIATI


Il Sud America in genere è sempre stata terra di conquista facile per gli speculatori (si inizia dai conquistadores spagnoli post-Colombo!) e molte altre volte molti sono stati gli innocenti schiacciati dalla macchina dei corrotti governi di quei paesi (risale a pochi decenni fa la torbida vicenda dei desaparesidos argentini). In Colombia, poi, la situazione è ancora più complessa: le famiglie mafiose legate al traffico di drogra sono praticamente ovunque e questa situazione della Coca Cola non è altro che la punta dell'iceberg di una situazione estremamente complicata. In Colombia, infatti, o per convenienza o per sopravvivenza bisogna essere legati ad una di queste famiglie; l'alternativa, come per i sindacalisti e i lavoratori di cui si parla, è la morte!

Nessun commento:

Posta un commento