Network Bar

lunedì 27 dicembre 2004

Mistero in Vaticano

Dopo un lungo periodo, sono finalmente riuscito a completare la lettura di un interessante giallo che parte dal Vaticano per concludersi a Milano con la morte di uno stilista di successo, con un segreto non divulgabile, per il quale è stato costretto ad uccidere.
Prima in Vaticano, come detto, poi fulminando sotto una doccia un uomo della sicurezza del Vaticano, quindi gettando giù dal treno un amico che rischiava di tradirlo. Il tutto inventando ed utilizzando una fantomatica società segreta all'interno dei Cavalieri di Malta: la Cabala.
Il romanzo, infatti, scritto da Michael Dibdin, ruota intorno a questa fantomatica società che, all'interno dei Cavalieri di Malta, cerca di curare i propri interessi. In realtà sono un gruppo di faccendieri, dietro i quali si nasconde uno stilista che, in realtà, sfrutta l'inventiva della sorella folle, e che hanno deciso di inventare la Cabala per avere, in cambio, l'appoggio inconsapevole del Vaticano nella loro frode al fisco.
Il romanzo, resta, comunque, interessante ed avvincente, forse anche troppo scorrevole, ma certamente non ha la forza evocativa di quel capolavoro che porta il nome de Il pendolo di Foucault.

Nessun commento:

Posta un commento