Network Bar

lunedì 25 aprile 2005

Imola 2005

Dopo una guerra durata 13 giri, Fernando Alonso riesce a vincere il suo terzo Gran Premio consecutivo, sfruttando una piccola falla nella F-2005 di Schumacher.
Questa piccola pecca si era notata anche nel corso della prima fase del GP, prima dell'inizio dei cambi: Schumacher restava accodato al trenino di auto (intorno alla tredicesima posizione), senza fare niente di più. Quando poi la pista davantia a lui iniziò a liberarsi, ebbene il campione tedesco regolarmente andava tra 1 e 2 secondi più veloce di chi aveva davanti!
Alla fine dei primi pit stop, Schumi era addosso a Jenson Button e, dopo che all'inizio della gara avevo pensato che il Gran Premio fosse chiuso in favore di Alonso, vista la rottura della McLaren di Raikkonen nelle battute iniziali, mi dovevo ricredere, pur se ancora pensavo che il massimo risultato che si poteva raggiungere sarebbe stato il secondo posto (se proprio andava bene).
Torniamo, però, alla gara: Schumi raggiunto Button, lo segue per un paio di giri per poi rientrare per il suo primo cambio. La cosa sconvolgente, dopo il cambio, dopo che il cronometro aveva decretato un maggior carico di benzina per il campione del mondo nei confronti di Button ed Alonso, è stata vedere che, sin da subito, Schumi era costantemente intorno al minuto e 22 secondi!!!
Raggiunto con relativa facilità Button, iniziava un balletto di finte e controfinte tra i box, vanificato dal sorpasso di Schumacher, grazie al doppiaggio delle Williams (ennesima stagione di transizione, come per Dennis?). A questo punto Schumacher era in testa! Niente gli era più precluso e, se avesse avuto la benzina per un giro in più, oggi si starebbe parlando del ritorno del campione alla vittoria e del ritorno della Rossa in grande stile!
Purtroppo così non è avvenuto ed il prode spagnolo, l'aquila delle Asturie, uno dei papabili alla successione del tedesco in Ferrari (insieme, dicono le voci, a Raikkonen e Valentino Rossi) resiste, grazie al tallone d'Achille della Ferrari negli attacchi per i sorpassi, a tenersi stretta una vittoria per una volta sudata.
Si può, quindi, essere contenti per la F-2005, mentre la 2004, in mano a Barrichello (non dimentichiamo che due settimane fa il buon Rubens guidava l'auto della scorsa stagione e non avrebbe potuto fare diversamente ieri a causa dei nuovi regolamenti) si congeda con una ingloriosa rottura dell'impianto elettrico, e la cosa speriamo si fermi lì.

Nessun commento:

Posta un commento