Network Bar

lunedì 4 febbraio 2008

Sezione Pi-Quadro

Immagine di Sezione Pi-QuadroVincitore del premio Urania 2006, Sezione Pi-Quadro è un romanzo di Giovanni De Matteo. Il romanzo, ambientato in una Napoli del futuro, è un ottimo esempio della moderna commistione di generi: è un po' hard boiled, un po' investigativo, un po' poliziesco, il tutto in un mondo futuristico in cui la computazione quantistica ha fatto passi da gigante non solo dal punto di vista teorico, ma anche da quello tecnico. Un gruppo di poliziotti scelti, infatti, sono in grado di recuperare gli ultimi ricordi dei morti, riuscendo così ad ottenere indizi determinanti nella ricerca degli assassini. Proprio il fondatore della sezione di Napoli, la Sezione Pi-Quadro, viene ucciso e incaricato delle indagini è il miglior necromante della sezione.
Il romanzo, oltre ad essere intriso delle tipiche atmosfere alla Mikey Spillane, presenta anche contaminazioni alla Dick o alla Gibbons (sono alcuni degli autori le cui citazioni sono presenti nel corso del romanzo), ma anche alcune suggestioni oniriche prese in prestito da Lovecraft e dalla sua saga di Randolph Carter, che qui viene omaggiato con la citazione del lavoro di ricerca di tale Rundolph Carter.
In definitiva un buon romanzo, da leggere e gustare con calma, insieme al protagonista, il necromante Briganti, che ha un passato da dimenticare e un'indagine da portare a termine, un'indagine troppo legata al suo passato.

Nessun commento:

Posta un commento