Network Bar

domenica 25 maggio 2008

Il Re di Monaco 2008

E anche quest'edizione di Montecarlo va alla McLaren, che vince grazie a Louis Hamilton e alla grande adattabilità del box alle condizioni della pista e agli inconvenienti esterni. Come ha sottolineato nelle interviste post gara, Massa accetta gli errori: il suo, unico, di guida e quello nella scelta della strategia, con il team che aveva puntato tutto sulla possibilità di trovarsi con la pioggia nelle fasi finali del gran premio. Che poi la Ferrari fosse settata per una gara da asciutto e che, in questo secondo caso, sarebbe stato un monotono dominio in rosso (incidenti permettendo!), lo dimostrano i giri veloci messi a segno da Raikkonen nei giri conclusivi. A parte questo, il campione del mondo non è mai stato veramente in gara, regalandosi (e regalandoci) la chicca finale di un errore che ha portato via punti preziosi per se e per il povero Sutil (grandissima la sua gara, come grande anche quella di Kubica, ottimo secondo). Probabilmente proprio gli assetti particolari, la non adattabilità alle condizioni atmosferiche dimostrata dal team (nel momento in cui Hamilton andava veloce, Massa era carico di benzina, limitando così le sue prestazioni mentre la pista si andava asciugando) hanno alla fine pesato molto più degli errori di Massa e tanto sugli errori commessi nel complesso da Raikkonen.
In buona sostanza, negli ultimi due gran premi, la McLaren ha dimostrato di essere l'avversario principale della Ferrari non solo per le prestazioni di auto e piloti, ma anche per strategia, e in questa seconda parte si sono rivelati addirittura più abili!
E adesso non resta che sperare che in Canada semplicemente faccia bel tempo!!!

Nessun commento:

Posta un commento