Network Bar

sabato 22 novembre 2008

La materia oscura

Si sa, l'universo è costituito dalla materia usuale (protoni, elettroni, neutroni) e, in base alle più recenti osservazioni, da qualcosa d'altro. Infatti, se non si considera questo qualcosa d'altro nelle equazioni, non si riesce a decrivere completamente il moto delle galassie, ad esempio. I fisici hanno iniziato a chiamare questo qualcosa d'altro materia oscura. E non poteva esserci nulla di più oscuro di questo nuovo tipo di materia, considerato che è una supposizione completamente teorica non supportata da osservazioni dirette (la sua esistenza è teorizzata a partire da osservazioni indirette).
Eppure, forse, un po' di luce in tanta oscurità sembra iniziare a farsi largo:
Un esperimento che ha lanciato un pallone sull'Antartico è riuscito a trovare la prova più convincente che anche le particelle di materia oscura si annichiliscono intorno alla nostra galassia.
Infatti, la Terra potrebbe essere attraversata da un flusso di materia oscura che si annichila.
L'Advanced Thin Ionization Calorimeter (ATIC) rileva un eccesso di raggi cosmici ad alta nell'intervallo di 300-800 GeV, un'osservazione inaspettata che potrebbe essere causata da particelle massive debolmente interagenti, i WIMPS, uno dei principali candidati a costiture la materia oscura. Se confermato, il segnale potrebbe essere la prima osservazione diretta della materia oscira e un aiuto ai fisici nella comprensione della natura.

Sembra, quindi, che si sia trovato una prima e più diretta osservazione della materia oscura.

Nessun commento:

Posta un commento