Network Bar

sabato 31 gennaio 2009

Un male necessario

C'è un odio latente verso la polizia in tutte le classi sociali. E basta un input per scatenarlo.
Dipende dal fatto che la polizia è un male necessario. Tutti, criminali compresi, sanno che possono trovarsi in frangenti nei quali la polizia è la loro unica salvezza. Quando un ladro si sveglia di notte e sente dei rumori in cantina, cosa fa? Naturalmente chiama la polizia. Ma quando le forze dell'ordine irrompono nella vita delle persone in situazioni diverse, disturbandone la quiete, la maggior parte della gente reagisce mostrando timore e disprezzo.
Il nocciolo del problema sta naturalmente nel fatto paradossale che la professione di poliziotto richiederebbe grande intelligenza e qualità psichiche, fisiche e morali eccezionali, ma non ha nulla che riesca ad attirare persone con queste caratteristiche.

(Melander, da Il poliziotto che ride di Maj Sjöwall, Per Wahlöö, trad. di Renato Zatti)

Nessun commento:

Posta un commento