Network Bar

mercoledì 14 ottobre 2009

Molto rumore per nulla

Fino al 18 ottobre, al Teatro Carcano a Milano viene rappresentato, per la regia di Gabriele Lavia, una versione divertente, leggera, drammatica e musicale di Molto rumore per nulla, commedia del geniale William Shakespeare, il bardo.
Sul materiale di Shakespeare, il gruppo di attori sotto la guida di Lavia salta da una parte all'altra del palco, mette e toglie i costumi sopra le calzamaglie nere di scena, il tutto con un continuo sottofondo di pianoforte e fisarmonica, con delle musiche, scritte da Andrea Nicolini, che ricordano un po' atmosfere yddish (e scusate se l'ho scritto male!), un po' quelle della rivista italiana. In questo senso non può non restare in mente il tema centrale che riprende l'originale Sigh no more, Ladies.
Tra tutti spiccano sicuramente Benedetto e Beatrice: i due personaggi refrattari all'amore che finiranno per sposarsi insieme ai protagonisti Claudio e Ero, sono splendidamente interpretati da due giovani e grintosi attori che li rendono realistici e perfetti. Soprattutto i due dimostrano una prova di adattabilità alle varie situazioni, ora comiche e brillanti, ora tese e drammatiche, decisamente non indifferente.
Nel complesso uno spettacolo, quello messo su da Lavia, decisamente gradevole, su un'opera che si può considerare una summa del teatro shakespeariano (e scusate ancora se l'ho scritto male!), con le atmosfere leggere della corte messinese di Leonato, gli equivoci, i complotti ora scherzosi ora tragici, l'alternarsi di pianto e sorriso.
Uno spettacolo decisamente da vedere!
E giusto per stuzzicarvi un po', vi segnalo il link al trailer dell'opera.

Hanno parlato del Molto rumore per nulla di Lavia:
Teatri Milano | Chronica | Florinda Ianigro | La voce di dentro | IperLocale | Notti da Leon | mia sorella

Nessun commento:

Posta un commento