Network Bar

domenica 7 febbraio 2010

Voci di libreria

Ieri pomeriggio ero in libreria: per sfruttare al massimo il buono regalatomi per il mio compleanno da mia sorella, sono andato giusto ieri visto che alla Feltrinelli ci sono (oggi ultimo giorno) sconti del 20% su tutti i libri per i possessori della tessera della libreria.
Mentre ero nella sezione scientifica (di fronte ai libri di fisica e matematica, se aveste dei dubbi!), ecco che giunge una coppia di lettori. L'uomo se ne esce con un commento che non intendo bene tranne che per un nome: Roberto Giacobbo (a tal proposito ricordo che il prof.Sentimento Cuorcontento è andato ospite nella sua trasmissione: imperdibile, dunque, la puntata del 15 febbraio, anche per vedere come è andata). Il tipo, con in braccio una pila di libri, il primo di Giacobbo, al quale ho lanciato uno sguardo di sottecchi non proprio amichevole (credo che se ne sia anche accorto, un po'), indica come possibile acquisto alla sua accompagnatrice i libri di Odifreddi, classificandolo, abbastanza giustamente, come matematico. La tipa a quel punto se ne esce con una frase che, più o meno, suona così:
Ah! E' un matematico?
Vi posso assicurare che me li sarei anche mangiati seduta stante: comprare Giacobbo e non sapere che Odifreddi è un matematico (a voler essere pignoli un logico, ma non sottilizziamo)! Un incontro da brividi!

Comunque, per la cronaca, sono uscito con Le cosmicomiche di Calvino, Lo zio Silas di Le Fanu e Il piacere di scoprire di Feynman.

Nessun commento:

Posta un commento