Network Bar

lunedì 4 aprile 2011

I Carnevali arrivano su DropSea

Prima o poi doveva succedere, che DropSea avesse la sua opportunità di ospitare un Carnevale. In effetti si fa la pacchia e i Carnevali sono due: quello della Fisica #18, che viene dopo il numero 17 già fatto, e quello della Matematica #37, che viene dopo il 36, che però non è ancora stato fatto, che a sua volta viene dopo il 35 e quindi per quel Carnevale di tempo, per l'annuncio, ce n'è ancora un po'. Nel frattempo, però, ci sono alcune cose da raccontare: il tema, perché un tema c'è, e i motivi del cambio di hosting, perché c'è stato un cambio di hosting, come gli attenti lettori dei Carnevali e di questo gruppo di folli blogger avranno notato.
Andiamo con ordine e iniziamo dal tema, che per questa edizione #18 è il nostro amico laser. E perché mai? Semplice: il 1° aprile è stato il giorno del compleanno di Claude Cohen-Tannoudji, vincitore del Nobel per la fisica nel 1997 per
lo sviluppo di metodi per raffreddare e catturare gli atomi tramite il laser
E quindi il tema principale del Carnevale sarà, ovviamente, tutto quello che con il laser compete. Divertitevi dunque, e ovviamente il Carnevale, come al solito, è aperto al tema libero!
E veniamo alle note dolenti: il cambio di hosting. Scrive Pietro Cambi
Il guaio è che SE scrivi su una piattaforma che scivola sempre di più verso il commerciale, pian piano quello che scrivi diventa sempre più annacquato, indebolito ed alla fine depotenziato dalla cacofonia commerciale, in teoria "adsense", in pratica apparentemente casuale, che ti circonda. Se questo servisse a permettere ai blogger di svolgere una attività di tipo ALMENO semiprofessionale, sarebbe un prezzo da pagare, qualcosa di cui discutere forme e contenuti, ma almeno avrebbe un senso.
Il guaio è che noi bloggers riceviamo una percentuale infima, ma davvero infima, di quanto viene raccolto in termini pubblicitari ed in cambio, alla lunga, sommersi dalla pubblicità di belle ragazze rumene in cerca di marito e di finanziarie in cerca di polli da spennare, perdiamo credibilità ed anche leggibiità.
I Carnevali sono iniziative ad alto tasso di contenuti, non hanno nulla a che fare con SEO e altre assurdità che mirano ad aumentare il traffico a scapito dei contenuti. A questo c'è da aggiungere il desiderio di difendere, qualora ce ne fosse bisogno, la credibilità personale e non dare la sensazione a lettori e colleghi carnevalisti di ospitare queste iniziative per monetizzare il traffico da esse generato.
Conseguente al cambio di hosting c'è lo spostamento di alcune serie importanti, come i Ritratti e i Rompicapi di Alice e la decisione, per il momento irrevocabile, di partecipare ai carnevali scientifici esclusivamente con questo blog e non con Science Backstage.

Nessun commento:

Posta un commento