Network Bar

mercoledì 8 giugno 2011

WikiFanfare!

Visto che vi segnalerò un po' di progetti wikipediani, giusto per non far torto a nessuno, almeno nel titolo, ho pensato bene di andare a un più anonimo WikiFanfare, eppure il post poteva tranquillamente chiamarsi WikiLibri e altre wikiziosità, visto che la prima segnalazione va a un interessante progetto, quello appunto dei WikiLibri, in particolare a quello sull'acqua, segnalato da Elitre sul suo tumblr. L'iniziativa, come spiega la stessa wikipediana calabrese, ha come obiettivo quello di realizzare dei libri stampabili a partire dalle migliori voci wikipediane. Gli autori dei WikiLibri, non necessariamente gli autori delle voci, avranno la possibilità di ottenere un buono di €25 o €10 in base alla categoria di appartenenza del libro stesso (presenza di voce in vetrina o meno) da spendere per ottenere un altro WikiLibro o comunque un altro libro prodotto a partire da un altro dei progetti Wikimediani.
L'idea portante dell'iniziativa è ovviamente quella di realizzare dei lavori di qualità, perché solo questi possono mettere in evidenza la qualità di Wikipedia stessa!
La seconda iniziativa viene segnalata su twitter da Cristina Perillo (che ha da poco iniziato a collaborare con Klat Magazine): è la maratona 2011 promossa dal progetto WikiAfrica. L'obiettivo è, in questo caso, quello di inserire delle voci sull'Africa soprattutto. La maratona si concluderà il 14 (ci sarà anche una festa!). Nella pagina della maratona sono anche indicati i siti dei donatori dei testi che si possono utilizzare, ciò non toglie che potete anche ampliare i vostri orizzonti a patto che o il sito abbia una licenza compatibile con Wikipedia, o che lo contattiate chiedendo esplicita richiesta, magari ad aderire all'iniziativa, o che lo usiate come banale bibliografia, senza citare integralmente pezzi del testo ma rielaborando. Ovviamente i vostri contributi sono graditi soprattutto come iscritti. E se poi siete nuovi e volete partecipare, chiedete prima aiuto magari proprio al bar del Progetto:Africa.
Infine ecco l'ultima iniziativa, anche questa scoperta grazie a Elitre e su twitter rilanciata e che vi segnalo ora solo grazie al post del mio omonimo in Gamba (se fate una scorsa dei firmatari, scoprirete che il secondo Gianluigi è proprio lui, mentre il primo potete immaginarlo! - lo so, mi sto slogando tutte e due le spalle, ma ogni tanto ci vuole!).
Sto parlando dell'iniziativa nota come Wikipedia patrimonio dell'umanità

Patron dell'iniziativa Jimmy Wales, che ha anche realizzato questo video per convincervi a firmare:


Message from Jimmy Wales from Wikipedia for World Heritage on Vimeo.

E scusate se è poco!

Nessun commento:

Posta un commento