Network Bar

martedì 7 agosto 2012

Poesia al limone

Stavo gustando un bicchiere di acqua al limone (fatta con granita di limone e aggiunta di acqua, rigorosamenye "da muntagna") quando mia zia (una delle tante) dice:
Gianlui'! E prenditela tutta in una volta! Sembra che ci stai facendo una poesia!
In effetti gustare un bicchiere di acqua al limone, un cucchiaino alla volta, fino a che la granita non e' diventata meno dell'acqua ed ecco! siamo pronti a sorseggiare quel che e' rimasto, riempiendo la bocca del gusto del limone... ecco! tutto questo, in effetti, e' un po' una poesia...
O un haiku:

Fresco ristoro,
uno alla volta un lento cucchiaino,
limone temperato con l'acqua
P.S.: spero vogliate perdonarmi per il terribile esperimento (quello dell'haiku, intendo!)
P.P.S.: nella foto c'è un bicchiere di granita di limone. Giusto per la precisione.

2 commenti:

  1. Io dico che è OK.
    Cioè non riuscirei neanche a essere comparabile; vero che non è il mio campo.
    Ma aspetta: se compri le granite dal granitaio manca il cucchiaino classico. Quindi colpa del granitaio.

    RispondiElimina
  2. Grazie dei complimenti!
    E comunque ho scritto anche di meglio (non sono immodesto: me lo hanno detto!) e ho già promesso che ci avrei scritto qualcosa su! Vedremo quando...
    Riguardo il granitaio: in effetti è mio padre e, pure avendo le palettine classiche, preferisce dare (soprattutto ai figli!) i cucchiaini di metallo!
    Di solito le palettine classiche le da quando granite e caffè freddi sono da portar via (o "take away" come si dice adesso!)

    RispondiElimina