Network Bar

lunedì 30 dicembre 2002

Ancora su Rael

Ho fatto una ricerca e ho scoperto che ci siamo sbagliati; da quando Galileo ha iniziato a studiare di scienza fino ad oggi ci siamo sbagliati; l'elettromagnetismo non esiste; esiste solo quello che hanno detto a Rael nel 1975 gli extraterrestri nostri padri:

"Abbiamo scoperto che sull’infinitamente piccolo c’è della vita intelligente organizzata, certissimamente anche evoluta come la nostra, e paragonabile a ciò che siamo noi stessi. Questo noi abbiamo potuto provarlo. Partendo da lì, abbiamo scoperto che le stelle e i pianeti sono gli atomi di un essere gigantesco che, lui stesso, contempla certamente altre stelle con curiosità...In questo momento, in un atomo del vostro braccio, milioni di mondi nascono e altri muoiono, credendo o no a un dio e ad un’anima e, mentre trascorre un millennio, l’essere gigantesco di cui il sole è un atomo ha avuto appena il tempo di fare un passo"

Potete andare a leggerlo su La religione raeliana.
Dopo ripensate a quello che ho detto e scegliete: esistiamo perché esiste l'elettromagnetismo o abbiamo sbagliato tutto fino ad adesso?
Supponiamo, ora, che Rael non sia né pazzo né un bugiardo, ma sia manipolato da forze che si sono passate per extraterrestri e che il loro intento non sia quello di migliorare, ma di mantenere lo status quo attuale; mi spiego meglio: capitolo clonazioni.
Da come si mette un qualsiasi esperimento che sia anche solo lontano parente di una clonazione verrà ritenuto illecito, quindi anche la possibilità non già di costruire un corpo di ricambio (cervello incluso), ma il singolo organo malato da sostituire. In questo modo il mercato dei trapianti d'organi continuerà a prosperare per chissà quanto ancora e potranno esistere sempre persone prive di scrupoli e pronte a specularci di sopra...

Nessun commento:

Posta un commento