Network Bar

venerdì 13 dicembre 2002

Sull'energia e altre amenità

Ieri notte ero particolarmente stanco è ho dormito per un pò mentre davanti al pubblico di "Porta a Porta" faceva la sua comparsa sulla devolution (il federalismo all'italiana proposto dall'attuale governo) il ministro delle riforme Umberto Bossi.
Non era la discussione ad essere noiosa, ma io particolarmente stanco. Certo un federalismo in cui le regioni sono più responsabili nella gestione dei soldi dei cittadini e nei possibili finanziamenti dello stato sarebbe ben gradito in Italia, anche se il vero problema è essere certi che chiunque dovrà gestire la cosa pubblica (sia a livello di comuni, provincie, regioni o nazione) sia assolutamente onesto, almeno nel suo periodo di governo.
Passiamo oltre e accenniamo ad "Excalibur".
Ieri sera si affrontava il problema dell'energia e, come al solito, sono giunto alle battute conclusive (ho preferito la spy-story brillante trasmessa da Rai3) in cui si andava ad affrontare il problema del nucleare in Italia: oggi sono certamente d'accordo con quanti vorrebbero un numero maggiore di centrali nucleari, non solo perché sono molto più sicure di quelle di una ventina di anni fa, ma anche perché le scorie radioattive possono essere rese inerti utilizzandole all'interno degli accelleratori, nei quali i nostri ricercatori sono molto attivi.
Vedremo un po' come si concluderà questa discussione, che sembra potersi protrarre per molto tempo ancora.

Nessun commento:

Posta un commento