Network Bar

lunedì 4 luglio 2016

La scienza di Star Top: la regina gelida

Ritorna su Topolino con i disegni di Alessandro Perina la serie Star Top, ideata da Bruno Enna, con l'avventura dal titolo La regina gelida.
Dilatazione gravitazionale del tempo
Come nella tradizione di Star Trek, la famosa serie televisiva fantascientifica che ha stupito generazioni di telespettatori, anche in Star Top l'equipaggio della Enter Play, la versione disneyana della ben più famosa Enterprise, si imbatte in mondi alieni e stranezze cosmiche decisamente incredibili, come ad esempio la strana nube incontrata in questo nuovo episodio:
L'anomalia cosmica incontrata viene spiegata da Enter Beta come una bolla in cui il tempo sembra rallentare, o in termini un po' più tecnici una dilatazione temporale gravitazionale.
Dalla relatività speciale conosciamo già il fenomeno della dilatazione temporale: se ad esempio una qualche particella ha un tempo di vita di pochi nanosecondi, se questa si trova a viaggiare a velocità prossime a quella della luce, il suo tempo di vita, per un osservatore esterno, risulta più lungo, anche fino ai secondi necessari per rilevarla e misurarne le caratteristiche fondamentali.
Nel caso della dilatazione gravitazionale del tempo non è il movimento a causare l'effetto, ma la presenza del campo gravitazionale: è questa una diretta conseguenza della curvatura dello spaziotempo prevista nella teoria della relatività generale. Nel dettaglio minore è il potenziale gravitazionale (ovvero più si viaggia vicini a un oggetto massivo, come un pianeta o una stella, o ancor meglio un buco nero), più lentamente scorrono gli orologi.
È possibile eseguire un esperimento per osservare questa dilatazione generata dalla Terra utilizzando gli orologi atomici, oggetti di grande precisione, posti a differenti quote rispetto alla superficie terrestre. Confrontando le differenze temporali misurate, si è potuto verificare l'effetto, che relativamente al nostro pianeta è dell'ordine di pochi nanosecondi.
Ovviamente per poter osservare queste differenze bisogna riportare gli orologi tutti allo stesso livello, ad esempio quello del mare, è per questo che risulta abbastanza incredibile l'osservazione di Gancet Corvov/Gancio che si accorge del rallentamento degli orologi, visto che sulla Enter Play tutti gli orologi, nessuno escluso (quindi anche quello biologico), subiscono questo rallentamento.
Il ritorno di Zenobia
Svolto il compitino scientifico del post, spendo l'ultima parte per l'evento notevole della storia, l'introduzione nella serie di Zenobia.
Personaggio ideato da Romano Scarpa nel 1983 su Topolino e la regina d'Africa, diventa la fiamma di Pippo. Se escludiamo i camei nella storia celebrativa 60 anni insieme e in Vacanze solitarie, il personaggio non venne mai più utilizzato dal 1992, anno di Ciao Minnotchka, ultima delle strip story di Scarpa, fino a che Enrico Faccini non la reinserì nel cast nell'avventura in costume Topolino e il mistero di Borgospettro del 2013. E in questo 2016 ecco la seconda apparizione, dopo quella in chiusura del Don Pipotte di Fausto Vitaliano e Claudio Sciarrone.
La sua prima apparizione nella storia ricorda, però, La saga della spada di ghiaccio di Massimo De Vita, in particolare il terzo episodio Il ritorno del principe delle nebbie.
Ovviamente la curiosità per come il personaggio verrà utilizzato nelle prossime puntate è già più che alta!

Nessun commento:

Posta un commento