Network Bar

venerdì 19 novembre 2004

EMA 2004

Sono stati assegnati gli European Music Awards, premio musicale organizzato da MTV. Il mercato discografico ha bisogno di un teatro internazionale per la promozione e quest'anno ha scelto l'Italia per presentare i gioielli che hanno venduto e, si spera, venderanno nel corso dei prossimi anni. I premi, come sempre, vengono assegnati per votazione popolare tramite la grande rete delle reti, a parte quello per la migliore canzone, voto espresso attraverso il cellulare.
In questa particolare categoria ha vinto la canzone Hey ha degli Outkast (che, come vedremo, sono un gruppo prezzemolo). Qualche parola di commento concedetemela: sinceramente pensavo che avrebbe vinto Anastacia: il suo pezzo rappeggiante, parlato e con molta poca musica, non di gran livello, ma semplice ed efficace, cantata da un'artista che cura molto l'immagine di oscura rappresentante del rap e dell'hip hop secondo me era molto più vicina ai gusti dei giovani europei, che pensavo non avrebbero apprezzato la buona musica degli Outkast, che per fortuna con una canzone ben cantata e non il solito hip hop, con musica originale ma al tempo stesso orecchiabile sono riusciti a catturare l'attenzione dei giovani d'Europa.
Anche se, al momento, mi sembra di avere un pò le idee confuse. Guardando, infatti, le altre categorie vedo che gli Outkast, oltre ad aver vinto il premio come Miglior gruppo e Miglior video (splendido: nemmeno Lucas sarebbe riuscito a girare una cosa del genere!), sono assenti dalla categoria di Miglior emergente, vinta dai Maroon 5.
La confusione continua vedendo che la Migliore artista femminile è la tranquilla e placida Britney Spears, che è riuscita ad ammaliare con le sue profondissime canzoni e la sua voce melodiosa anche gli appassionati di Anastacia, che hanno certamente lasciato una delle artiste che con i testi più superficiali dell'universo!
Mi sembra, però, di avere ancora un pò di confusione: c'è, infatti, una vocina che mi dice che Alicia Keys e i Muse hanno vinto dei premi meritati, ma io la lascio stare e passo avanti, anche perché mi sembra che ci sia stato un grosso errore. Non capisco ancora quale...
Passo al Miglio gruppo rock e pop: questi premi sembravano fatti per mettere i bastoni tra le ruote a quelli che poi li hanno vinti:
Linkin' Park (poveri RHCP, ormai la loro musica spacciata per rock non interessa più) e Black eyed peas, che in molti maligni vorrebbero gruppo hip hop (o qualcosa del genere), anche perché quel premio lo ha vinto D12, che certamente non lo avrebbe vinto contro i Black eyed peas (mi sembra che sto malignando! Non ne sono molto sicuro!)
E finiamo con il premio più importante, il contentino fatto al paese ospitante: Miglior artista italiano (perché la nostra musica è la più importante in Europa). Il vincitore, Tiziano Ferro, ha meritatamente vinto un meritato riconoscimento che meritatamente verrà assegnato anche quando non sarà l'Italia ad ospitare gli EMA. E lo vincerà ancora e ancora, perché degli altri artisti italiani, come ad esempio la piccola Elisa, nessuno riesce a presentare tante canzoni dello stesso genere di, ad esempio Sere Nere: infatti Ferro ha realizzato un intero CD in questo modo, non il solito mescuglio hip hoppeggiante dei soliti artisti di questi oscuri periodi musicali.
Ma forse, io, non capisco niente di musica e forse ho le idee un pò confuse.
Forse ho solo bisogno di ascoltare un pò di buona musica, e gettare la mia collezione di Alica Keys, di Elisa, di Bocelli, di Mozart: è tutta spazzatura! La musica sta dove sono gli Outkast, la Spears, Eminem e tutti gli altri.
Evviva Manson (tutti e tre...) e saluti a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento