Network Bar

martedì 6 maggio 2014

La matematica a Milano per Unipertutti

Unipertutti è una meritoria iniziativa: dedicare una settimana, quella dal 12 al 17 maggio (sovrapponendosi al congresso del SAIt), per raccontare a tutti, ma proprio a tutti l'università e la ricerca e ciò che possono fare per tutti noi. Sono molte le università e i ricercatori e docenti che aderiscono all'iniziativa (Napoli è la città più attiva, la Calabria invece è ancora non pervenuta) e per esempio a Milano c'è un intero pomeriggio dedicato alla matematica: il 14 maggio 2014 a partire dalle 15:30 presso il Dipartimento di Matematica della Bicocca (l'università milanese più propositiva durante l'evento), aula U5-3014, terzo piano, si terrà il seguente programma di seminari non specialistici:
  • 15.30 - Luigi Fontana. Ricerca: perché sono soldi ben spesi
  • 16.00 - Francesca Dalla Volta. Numeri e Crittografia: problemi classici e applicazioni
  • 16.30 - Pablo Spiga. Codici correttori di errori: come smascherare un bugiardo
  • 17.00 - Franco Magri. Geometria enumerativa e Fisica
Dell'iniziativa hanno scritto ROARS e, in particolare, Simone Secchi, che scrive:
Ma, dice l'uomo della strada, perché sprecare soldi nella ricerca? Non è più furbo aspettare che qualcun altro brevetti un'idea, per poi comprarne i diritti? Anche qui: sembra furbo nei primi istanti, ma diventa piuttosto sciocco nel medio periodo. Perché, insegna la teoria dei giochi, i nostri competitori non sono rimbambiti: giocano per vincere e sanno come farsi valere. Se ho avuto una brillante idea, magari te la vendo, ma te la vendo al prezzo che vale, e comunque tu resti sempre lì a dipendere dalla mia idea.
A me personalmente piacerebbe poter contribuire non solo condividendo l'iniziativa con questo post sul programma matematico, ma anche raccontando dal vivo quel che ho fatto per le Olimpiadi dell'Astronomia (c'è anche una presentazione su LinkedIn), cosa un po' difficile non avendo un ruolo ufficiale (situazione momentanea?) all'interno del gruppo.

Nessun commento:

Posta un commento