Network Bar

domenica 24 aprile 2016

Pippo Reporter e il concerto n.2 di Rachmaninoff

Sulla Definitive Collection #10 viene pubblicato il terzo volume dedicato alla serie Pippo Reporter ideata e realizzata da Teresa Radice e Stefano Turconi, che ringrazio anche in questo post per la gentilezza mostrata durante l'ultimo Cartoomics. Questo terzo volume della raccolta, però, è per me prezioso perché viene ristampata Il pianista suonato, bella e divertente avventura (come tutte quelle della serie, del resto) dove il protagonista, Sergei Vasilyevich Duckmaninoff è la disneyzzazione del mitico Sergei Rachmaninoff, compositore, pianista (uno dei più grandi di ogni tempo) e direttore d'orchestra russo.
Ho scoperto il grande Rachmaninoff per la prima volta grazie al film Shine del 1996, diretto da Scott Hicks e interpretato da Geoffrey Rush nella parte del pianista australiano David Helfgott, protagonista della pellicola. Uno dei punti chiave nella biografia di Helfgott, ritenuto all'epoca il più grande pianista vivente, era il Concerto n.3 di Rachmaninoff, uno dei più difficili in assoluto da eseguire, tanto che il film suggerisce che sia proprio questa composizione a far impazzire il giovane Helfgott, o comunque a far acuire una sua malattia mentale pregressa.
Grazie al mio fornitore di musica di riferimento dell'epoca, recuperai la colonna sonora del film riuscendo così ad ascoltare per la prima volta alcune delle composizioni del maestro russo.
Rachmaninoff (o Rachmaninov) ebbe un inizio di carriera piuttosto difficile, considerando che la sua prima composizione, la Sinfonia n.1, non venne ben accolta dalla critica e dal pubblico, soprattutto a causa della pessima conduzione del direttore d'orchestra Alexander Glazunov (diventato Gassatov ne Il pianista suonato) durante la prima esecuzione della stessa avvenuta a San Pietroburgo il 28 marzo del 1897.
Come potete immaginare, la passione di Glazunov non era certo per le bibite gassate!
Coprotagonista della storia è Plotticat, il cui nome viene continuamente storipiato ora da Pippo ora da Duckmaninoff, e che, fingendosi un appassionato di musica, prova a recuperare un uovo Parperger (disneyzzazione del famoso uovo Fabergé) nascosto all'interno del pianoforte del maestro. Alla fine, però, il nostro Plotti si scopre un appassionato ascoltatore di musica, in particolare delle composizioni del maestro Duckmaninoff. E la composizione che si appresta ad ascoltare nella penultima vignetta è il Concerto per piano n.2:

Nessun commento:

Posta un commento