Network Bar

sabato 26 febbraio 2011

Matematica senza numeri

So perfettamente che questo blog non ha un gran traffico, quindi gli eventi che mi vengono segnalati potrebbero non avere la stessa risonanza, però, ho deciso uno spostamento della segnalazione degli eventi qui, lasciandomi libero di concentrarmi solo sui contenuti su SciBack. E ho anche deciso di iniziare a segnalare un evento che mi è stato inoltrato da Roberto Natalini: presso Explora, il Museo dei Bambini di Roma, si terrà la mostra Matematica senza numeri, inaugurata il 25 febbraio e che resterà aperta per tutto il 2011

La mostra è organizzata in percorsi tematici (riprendo dal documento ufficiale inoltratomi):
  • Tutti Insieme (3-5 anni)
    Si mettono insieme in modo divertente gli oggetti appartenenti alla stessa categoria, catalogandoli con criteri diversi. Questo gioco ci riporta alla classificazione di una biblioteca o di un supermercato, ma anche ai motori di ricerca su Internet.
  • Simmetrie (3-5 anni)
    Diamo vita a nuove forme grazie alla simmetria delle figure e alla riflessione degli specchi. Come in un caleidoscopio, le riflessioni sembrano creare nuove realtà.
  • Il Mio Riflesso (3-5 anni)
    È un gioco d'emozione e di scoperta, grazie alla riflessione della propria immagine. Tra mille riflessioni i bambini sperimenteranno il fascino indiscreto della simmetria.
  • Tassellazione (3-5 anni)
    Si tratta di giocare a ricoprire un piano con tessere di forma diversa senza lasciare buchi, inventando nuovi tipi di decorazione. La tassellazione si ritrova anche in natura, negli alveari o sulla pelle del coccodrillo, ma anche nelle grandi opere architettoniche e nella progettazione di nuovi materiali.
  • Dentro Fuori (3-5 anni)
    Scopri se un punto è dentro o fuori a una curva chiusa. Un esempio sorprendente di come funziona la topologia, un settore della geometria che trova applicazioni in biologia, chimica e robotica, fino alle recenti teorie del caos.
  • Tassellazione (6-12 anni)
    I più grandi potranno divertirsi a scoprire altri segreti delle tassellazioni, provando a ricoprire con figure regolari una superficie. Perché non bastano gli esagoni per ricoprire un pallone da calcio?
  • Cubo di Soma (6-12 anni)
    Scomporre e ricostruire un cubo posizionando i sette speciali policubi a disposizione, in una specie di Tangram multidimensionale. Un incredibile rompicapo per prendere confidenza con le trasformazioni dello spazio.
  • Il Teorema dei Quattro Colori (6-12 anni)
    Per colorare una mappa qualsiasi, evitando di dare lo stesso colore a due regioni adiacenti, bastano quattro colori. Questo è un teorema molto difficile, ma anche un gioco sorprendente per i bambini che dovranno riuscire a ricomporre una mappa dell'Italia. Una teoria che oggi interviene in tantissimi problemi, dal controllo del trasporto aereo, alla distribuzione delle frequenze radio, fino a risolvere... il Sudoku!
  • I Ponti di Koenigsberg e i Grafi (6-12 anni)
    È possibile percorrere i ponti di Koenigsberg e tornare al punto di partenza senza passare due volte dallo stesso ponte? Prova anche tu ad affrontare questo problema, risolto per la prima volta 300 anni fa dal grande matematico Eulero. Prova poi a unire dei nodi, senza mai ripassare dallo stesso arco e scopri la teoria dei grafi, questi oggetti matematici che hanno oramai invaso la nostra vita, dalla biologia all'informatica, e senza dimenticare le reti telefoniche, elettriche, idrauliche e la rete delle reti: Internet!

Nessun commento:

Posta un commento