Network Bar

martedì 24 gennaio 2012

iTeX

C'è un gran chiacchiericcio intorno a iBooks Author. C'è chi prova a raccontare un po' della storia del LaTeX (che tornerà a breve), chi prova a raccontare un po' di cose in pro e in contro, e c'è chi invece prova a mettere in fila le alternative. Quest'ultimo blog, però, mi sembra segnalare progetti sì interessanti ma o principalmente commerciali, del tipo sono loro a produrre gli e-book, o piuttosto acerbi. Nell'elenco fatto da aWilito, però, manca ad esempio il formato cdf, sviluppato da Wolfram(1) ma che può essere utilizzato per produrre documenti multimediali solo usando Mathematica, che è a pagamento. La loro visualizzazione, invece, è sempre possibile grazie all'apposito player.
Se i documenti in cdf hanno bisogno di un prodotto a pagamento per essere realizzati, avendo comunque il pregio di essere fruibili da tutti a patto di usare un apposito player, e questo è già meglio dei prodotti realizzati con il prodotto della Apple (o usi un loro prodotto o niente...), un altro modo per realizzare prodotti multimediali è usare iTeX, annunciato da Donal Knuth in questa conferenza:
L'annuncio è in effetti uno scherzo di Knuth, anche se un progetto proprio con questo nome, attualmente in sviluppo, esiste veramente. Il LaTeX multimediale, però, quello dove è possibile produrre documenti, pdf nella fattispecie, con video e animazioni incorporate invece c'è già, e ovviamente è gratuito. Il suo nome è movie15 ed è un pacchetto che consente di incorporare nel pdf prodotto video di alcuni formati stabiliti (mp4 ed swf). Ho provato a realizzare un file con questo pacchetto, e sembra che sia andato tutto bene, però visto che mi trovo su Linux, non sono riuscito a visualizzarlo mancando il player opportuno...
Ad ogni modo, su questo pacchetto, che può essere certo utile a tutti gli utilizzatori di LaTeX, ma che potrebbe anche essere un buon modo per aumentarne la diffusione, ho anche scovato un paio di link interessanti: su Ionut's Webspace e Ni Siquiera Incorrecto.

(1) Una nuova interessante iniziativa della Wolfram è il Wolfram Educational Portal, che al momento non sopporta Linux...

1 commento: