Network Bar

venerdì 10 luglio 2015

Giusto un paio di grafici

Grazie a @SandroScandolo scopro il sito SCImago (che si basa su Scopus della Elsevier, che andrebbe boicottata, ma di questa storia per ora dimentichiamocene...), che raccoglie un po' di statistiche sullo stato della ricerca nel mondo. Si scoprono molte cose interessanti: per esempio la disciplina dove produciamo più documenti è la medicina (31486), che è anche una delle due dove siamo messi meglio nella classifica secondo l'h-index (un numero che dovrebbe indicare la bontà della ricerca). L'altra è la macro disciplina di fisica e astronomia e in entrambe queste discipline l'Italia si piazza al sesto posto.
Al di là di questi ragionamenti, visto che in questo periodo si parla tanto di Grecia, e di Italia, e di Irlanda e di Spagna, ho provato a confrontare, utilizzando l'apposita opzione presente su SCImago, questi quattro paesi. In particolare ecco il confronto secondo l'h-index generale:
Mi è sembrato poi interessante controllare l'andamento della percentuale di documenti citati
Questo indicatore è in picchiata praticamentein discesa per tutti i paesi, quindi non preoccupatevi(1), mentre forse il grafico più interessante è quello che identifica le collaborazioni internazionali, ovvero quanti degli articoli italiani sono figli di autori appartenenti a istituzioni straniere:
Direi che il grafico si commenta da solo...
(1) Il motivo è, ovviamente, che gli articoli più recenti non possono avere più citazioni di quelli vecchi, che sono disponibili da più tempo, come mi hanno fatto notare Peppe Liberti [1] e Mauro Mandrioli [2]

Nessun commento:

Posta un commento