Network Bar

venerdì 21 settembre 2012

Il caso

"Come osa parlare delle leggi del caso? Il caso non è forse l'antitesi di tutte le leggi?" Così dice Bertrand all'inizio del suo Calcul des probabilités (Calcolo delle probabilità). La probabilità è opposta alla certezza, questa è tutto ciò che è sconosciuto e quindi sembra che non si possa calcolare. Vi è una contraddizione apparente, almeno, su cui molto è già stato scritto. Prima di tutto cos'è il caso? Gli antichi distinguevano tra i fenomeni che sembravano obbedire alle leggi armoniose stabilite una volta per tutte mentre quelli attribuiti al caso erano quelli che non potevano essere previsti perché erano ribelli a qualunque legge. In ogni area, legislazioni specifiche non decidevano nulla, hanno solo tracciato i limiti entro i quali era permesso muoversi in maniera casuale. In questo progetto, la possibilità di parola aveva un preciso significato, uno scopo: quella che è stata l'occasione per uno, era anche l'occasione per un altro e anche per gli dei.

(Henri Poincaré, Science et Méthode, traduzione dall'originale francese con l'ausilio di Google Translate passando però dall'inglese | un grazie a pollon sbattimento).

Nessun commento:

Posta un commento