Network Bar

giovedì 4 ottobre 2018

Ilogenesi

L'ilogenesi, termine che deriva da due parole greche, ilo, materia primordiale, e genesi, origine, è una teoria fisica che si occupa del meccanismo dietro le origini di materia oscura e antimateria, proposta su un preprint nell'agosto del 2010 da Hooman Davoudiasl, David Morrissey, Kris Sigurdson e Sean Tulin e successivamente pubblicato sul Physical Review Letters.
La teoria utilizza il fermione $X$ e la sua antiparticella $\bar X$, che possono entrambi accoppiarsi in una coppia di quark nel visibile o in una coppia di particelle nascoste, non trattate dal Modello Standard e dunque molto simili alle famose variabili nascoste. Gli stati nascosti hanno una massa dell'ordine del GeV e un accoppiamento moto debole con le particelle del Modello Standard. $X$ e $\bar X$ decadono rispettivamente in materia barionica o materia barionica nascosta, e in materia antibarionica o materia antibarionica nascosta, violando la simmetria CP e il numero barionico di quark.
Si crea un eccesso di materia barionica visivile e un eccesso di materia antibarionica nascosta. L'antimateria nascosta è supposta essere quella che noi chiamiamo materia oscura (stabile). Le particelle $X$ e $\bar X$ hanno una carica barionica conservata, in questo modo compaiono cariche uguali e opposte nel visibile e nel nascosto. Quindi la carica barionica totale dell'universo rimane nulla.
Davoudiasl, H., Morrissey, D. E., Sigurdson, K., & Tulin, S. (2010). Unified origin for baryonic visible matter and antibaryonic dark matter. Physical review letters, 105(21), 211304. doi:10.1103/PhysRevLett.105.211304 (arXiv)

Nessun commento:

Posta un commento